10 novembre sciopero generale del sindacalismo di base. A Livorno appuntamento in Piazza Garibaldi

Venerdì 10 novembre ci sarà lo sciopero indetto dall'Unione sindacale di Base, Confederazione Cobas e Cib Unicobas. A Livorno l'appuntamento sarà alle ore 9 in Piazza Garibaldi

USB proclama lo sciopero generale di tutte le categorie e comparti pubblici e privati per l’intera giornata del 10 novembre

L’Unione Sindacale di Base proclama per il 10 novembre 2017 uno sciopero generale teso a contrastare le politiche economiche e sociali del governo e per una loro radicale inversione, a cominciare dalla prossima legge di stabilità.

Intollerabile che persista il blocco del rinnovo dei contratti pubblici e che non vi sia una politica tesa ad incrementare il reddito da salari, stipendi e pensioni, mentre al contempo si prosegue con le folli politiche sul lavoro mirate solo ad incrementare la precarietà, le privatizzazioni di aziende pubbliche e partecipate, oltre a favorire la dismissione di aziende strategiche per il paese quali l’Alitalia e l’Ilva.

L’Unione Sindacale di Base, unitamente alle altre organizzazioni sindacali che hanno dichiarato lo sciopero, Confederazione  Cobas e Cib Unicobas, rivendica inoltre nuove politiche sociali attraverso il rilancio di servizi pubblici e gratuiti, il diritto all’abitare, la messa in sicurezza del territorio, il contrasto alla xenofobia e al razzismo.

Prioritario infine fermare la deriva autoritaria e repressiva in atto nel paese e porre termine al monopolio della rappresentanza sindacale, appannaggio esclusivo dei sindacati complici e concertativi, per estendere la democrazia sindacale nei luoghi di lavoro e per ripristinare un vero diritto di sciopero oggi negato da norme repressive e contrarie agli interessi dei lavoratori.

Lo sciopero sarà articolato con mobilitazioni territoriali previste in ogni regione.

Unione Sindacale di Base

Leggi la proclamazione dello sciopero generale

Previous Alla ricerca dell’autorecupero
Next SPIL: attacchi incrociati in rapida successione per fermare la "vendita" di Paduletta

You might also like

Città

Forum Toscano: “Asa, cambia il Presidente ma non cambia la gestione. E non cambia chi paga, i cittadini/e”

ASA manda l’avviso a tutti i suoi clienti: entro la fine del 2017 dovrà recuperare gli investimenti fatti nel 2011, per cui procederà a un addebito per ogni utenza, in

Livorno

Rifiuti Zero: “Esposto contro Aamps e Comune, inadempienti da 8 anni su raccolta differenziata”

tratto da http://rifiutizerolivorno.blogspot.it Mancano pochi giorni alla votazione del piano di concordato Aamps da parte dell’assemblea dei creditori, ma il suo contenuto è ancora sconosciuto sia per i consiglieri comunali,

Livorno

Asa, esplode il caso del derivato tossico della Liri. Milioni scippati ai cittadini

Finalmente. E’ la prima espressione che ci viene in mente per commentare la conferenza stampa sul mutuo tossico di Asa-Liri di questa mattina fatta dall’amministrazione comunale nelle persone del sindaco