Aperte le iscrizioni al corso: “Costruiamo quartieri solidali”

Progetto presentato dall’Associazione don Nesi/Corea (in partenariato con la Libera Università Popolare “Alfredo Bicchierini” e A.E.R.O.C.) per il Bando Formazione 2016 del Cesvot.

dal 25 settembre al 23 novembre

Costruiamo quartieri solidali

Costruiamo quartieri solidali

Per contribuire a ridurre l’individualismo e l’isolamento che sempre più caratterizzano gli abitanti dei nostri quartieri, soprattutto quelli soggetti a cambiamenti urbanistici che provocano modifiche nella popolazione e perdita del senso di appartenenza, serve favorire e promuovere forme di scambio, socializzazione, accoglienza e pratiche di prossimità e di mutuo – aiuto, partendo dalle risorse che le persone possono mettere a disposizione delle comunità per dare soluzioni, insieme agli enti locali, ai problemi di interesse generale. Si tratta di dare concretezza al principio di sussidiarietà orizzontale previsto dall’articolo 118 della Costituzione.

Intendiamo realizzare un corso per fornire strumenti e competenze per la gestione dei beni comuni e dei progetti di mutuo  -aiuto, partendo dall’emersione dei bisogni degli abitanti. Vogliamo formare volontari in grado di facilitare l’incontro fra gli abitanti e sviluppare con questi percorsi e attività, attraverso le associazioni di volontariato.

Obiettivi:

Gestione diretta dei cittadini nella cura dei beni comuni

Favorire percorsi e pratiche di mutualismo e di soccorso reciproco

Promuovere socializzazione, aggregazione, accoglienza e convivenza

Altri partner:

EcoMondo, Centro Mondialità Sviuppo Reciproco, Italia-Nicaragua

Centro Studi Nonviolenza/MovimentoNonViolento

Comune di Livorno

Scarica la brochure di Costruiamo Quartieri Solidali

Scarica il modulo di iscrizione a Costruiamo Quartieri Solidali

Previous "Novità per la sanità pubblica cecinese? Sì, la regalano ai privati"
Next Un paese di case vuote. Un quarto del patrimonio abitativo è sottoutilizzato

You might also like

Città

Livorno area di crisi complessa: l’analisi dell’osservatorio su cosa è stato fatto fino ad oggi

Osservatorio: “Serve un cambio di rotta nell’area di crisi complessa livornese” Abbiamo analizzato gli effetti dei progetti per l’area di crisi complessa di Livorno ed il quadro che ne emerge

Livorno

Ci ha lasciato Giacomo Bazzi. Amico e compagno sincero

Ciao Giacomo. Ti vogliamo ricordare così, arrampicato su ogni muretto di Livorno con la tua macchina fotografica a riprendere e fotografare ogni momento di ogni manifestazione, evento o appuntamento pubblico

Interventi

BL: “Si chiama fascismo. Ed è ancora qui”

Leggiamo commenti stizziti e sorpresi da parte dei dirigenti e attivisti del Pd livornese per la scarsa presenza alla manifestazione da loro organizzata sabato 9 dicembre. A parte i referenti