Comunicato Cobas sulle denunce in seguito ai fatti di Effetto Venezia

La prima sera dell’edizione di Effetto Venezia 2018 ben due reparti della Celere erano intervenuti per togliere uno striscione che riportava la scritta “EFFETTO PD-LEGA-5 STELLE, 11 AGGRESSIONI IN 50 GIORNI: IL VOSTRO RAZZISMO È EMERGENZA. IL VERO CAMBIAMENTO: CASA LAVORO REDDITO PER TUTTI. LEGA FUORILEGGE.” Alla comprensibile contrarietà dei presenti erano partite le cariche, provocando molti feriti.
Già allora avevamo espresso indignazione per questa palese e gratuita repressione del dissenso e della libertà di espressione.
Oggi, nell’apprendere che le indagini preliminari relative a quei fatti si sono concluse con un procedimento a carico di 10 persone, non possiamo che ribadire la nostra solidarietà al Teatro Officina Refugio, a coloro che quella sera hanno subito l’aggressività della Celere e che ne stanno scontando ora le conseguenze, e a tutte le persone che si sono sentite e che ancora si sentono limitate nelle loro libertà a causa di episodi come questo.
Con un vicepremier che parla di ruspe e che è il primo esponente di un partito condannato per truffa, si cerca di tappare la bocca a chi non ha scritto altro che la verità. Vergogna.
E’ stata convocata per oggi, 17 novembre, una conferenza stampa.

Cobas Livorno

Sede
V.le Ippolito Nievo 28
Livorno

Previous Lo spread sul filo del rasoio tra mito e realtà
Next I migliori dischi del 2018: uno scontro generazionale ed è giusto che sia così

You might also like

La vostra voce

UI: “Esprimiamo piena solidarietà alle famiglie di via Corcos”

Peccato, ci avevamo creduto e vogliamo ancora credere alle parole del Vescovo di Livorno, che in pieno accordo col Papa invitava il popolo dei cristiani e le autorità dello Stato

La vostra voce

Coordinamento Colline: “Il Comune ci ha impedito di fare l’iniziativa di quartiere al Parco Masini”

Con grande rammarico comunichiamo che l’iniziativa di questo pomeriggio con l’unità cinofila dei Vigili del Fuoco di Livorno al Parco G.Masini in viale del Risorgimento ci è stata fatta annullare.

La vostra voce

Solidarietà dei Cobas ai lavoratori del Teatro Goldoni

La sera di giovedì 1 marzo  i lavoratori e le lavoratrici del Teatro Goldoni di Livorno hanno scioperato contro la presenza del candidato della Lega Lorenzo Gasperini, tristemente noto per le