Comunicato Cobas sulle denunce in seguito ai fatti di Effetto Venezia

La prima sera dell’edizione di Effetto Venezia 2018 ben due reparti della Celere erano intervenuti per togliere uno striscione che riportava la scritta “EFFETTO PD-LEGA-5 STELLE, 11 AGGRESSIONI IN 50 GIORNI: IL VOSTRO RAZZISMO È EMERGENZA. IL VERO CAMBIAMENTO: CASA LAVORO REDDITO PER TUTTI. LEGA FUORILEGGE.” Alla comprensibile contrarietà dei presenti erano partite le cariche, provocando molti feriti.
Già allora avevamo espresso indignazione per questa palese e gratuita repressione del dissenso e della libertà di espressione.
Oggi, nell’apprendere che le indagini preliminari relative a quei fatti si sono concluse con un procedimento a carico di 10 persone, non possiamo che ribadire la nostra solidarietà al Teatro Officina Refugio, a coloro che quella sera hanno subito l’aggressività della Celere e che ne stanno scontando ora le conseguenze, e a tutte le persone che si sono sentite e che ancora si sentono limitate nelle loro libertà a causa di episodi come questo.
Con un vicepremier che parla di ruspe e che è il primo esponente di un partito condannato per truffa, si cerca di tappare la bocca a chi non ha scritto altro che la verità. Vergogna.
E’ stata convocata per oggi, 17 novembre, una conferenza stampa.

Cobas Livorno

Sede
V.le Ippolito Nievo 28
Livorno

Previous Lo spread sul filo del rasoio tra mito e realtà
Next I migliori dischi del 2018: uno scontro generazionale ed è giusto che sia così

You might also like

La vostra voce

Le 10 regole della Lipu per salvare il verde urbano

Sono i principi ispiratori del nuovo documento redatto dalla Lipu-BirdLife Italia dal titolo Il verde urbano e gli alberi in città, seconda uscita, dopo quella sulla gestione del piccione di

La vostra voce

Rsu Fiom: “In Piaggio un referendum ricattatorio”

In Piaggio le organizzazioni provinciali continuano a portare avanti un metodo e una pratica sindacale perdenteCome RSU Fiom, non abbiamo condiviso lo svolgimento di un referendum che ha messo i

La vostra voce

Cecina, parte l’indagine epidemiologica: la posizione del Comitato sanità pubblica

INFORMARSI, ORGANIZZARSI, COORDINARSI A seguito dell’attività messa in campo da diversi soggetti a partire da questa estate, qualcosa si muove o meglio le istituzioni coinvolte nella tutela del territorio e