A febbraio partono i nuovi corsi della “Libera Università Popolare Alfredo Bicchierini”

unipop

Libera Università PopolareAlfredo BicchieriniLivorno

c/o via La Pira 11 (quartiere Corea), 57121 Livorno

A febbraio partono nuovi corsi per la seconda sessione della stagione 2016-2017 della “Libera Università Popolare Alfredo Bicchierini” di Livorno.

La “Libera Università Popolare Alfredo Bicchierini” è nata nel 2009 dalla volontà di un  gruppo di  persone impegnate in varie forme nell’associazionismo con l’obiettivo di studiare insieme e promuovere una trasformazione della realtà locale basata sui principi di partecipazione, solidarietà sociale e rispetto dell’ambiente.

Nei primi sette anni i corsi sono stati frequentati da un alto numero di persone; sulla base dell’esperienza acquisita e delle proposte dei partecipanti, le attività per questa nuova stagione verranno sviluppate ulteriormente.

I corsi che partiranno a febbraio sono: TEDESCO, FILOSOFIA, DIRITTO TRIBUTARIO, SOCIOLOGIA

I docenti hanno tutti un’esperienza specifica nelle rispettive materie.

I corsi sono gratuiti; per la frequenza è richiesta soltanto l’iscrizione alla nostra Associazione (10 euro) che permette la frequenza dei corsi e delle attività previste durante la stagione.

Sarà possibile iscriversi mercoledì 25 e giovedì 26 gennaio dalle 17,30 alle 19,00 presso i locali in  via Ernesto Rossi 46 (ex USL).

Sul sito https://liberauniversitapopolare.wordpress.com/ sono presenti informazioni e aggiornamenti

Previous Cooperativa Quadrifoglio, la denuncia di Usi: “Licenziata una lavoratrice. Carico di lavoro inammissibile”
Next Madonna alla testa del movimento contro Trump?

You might also like

La vostra voce

Usb: “Le falsità di Piaggio sulla centralità di Pontedera”

Come Unione Sindacale di Base abbiamo da sempre denunciato, anche in trattativa, l’evidente falsità delle dichiarazioni del gruppo Piaggio in merito alla centralità dello stabilimento di Pontedera e ai futuri investimenti.

La vostra voce

Rsu Fiom: “In Piaggio un referendum ricattatorio”

In Piaggio le organizzazioni provinciali continuano a portare avanti un metodo e una pratica sindacale perdenteCome RSU Fiom, non abbiamo condiviso lo svolgimento di un referendum che ha messo i

La vostra voce

Rif. Com. sui quesiti referendari promossi dalla Cgil e l’unità della sinistra a Collesalvetti e nel paese

Vorremmo ripartire da dove eravamo rimasti  l’ultima volta, alla nostra Costituzione, che a l’articolo 4 recita così: “La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove