Genova quasi 7.000 persone al corteo antifascista dopo le coltellate di CasaPound

Video e fotogallery dal corteo di Genova

sdr

Sabato 3 Marzo molti compagni sono partiti con un pullman da Livorno per aderire al corteo organizzato da “Genova Antifascista”. La città ligure è scesa in piazza determinata nel denunciare il gravissimo episodio dell’accoltellamento di un compagno da parte di alcuni membri di CasaPound. Durante il percorso è stata sanzionata una sede di Lealtà e Azione (chiusa e a cui sopra è stato applicato un pannello con scritto Genova Antivascista) per denunciare il proliferare dei covi fascisti da cui partono azioni vigliacche. Purtroppo nel giorno del corteo si è dovuto registrare un altro episodio gravissimo a Macerata dove un fascista aderente e candidato della Lega Nord ha sparato a 7 ragazzi di colore. Un gesto che fa capire come le idee di estrema destra stanno cercando di rialzare la testa con lame e pistole. Segno chiarissimo degli errori di molte forze politiche e giornalisti che pensano di normalizzare queste idee che credevamo ormai sepolte dopo la tragica esperienza che questo paese ha vissuto per 20 anni finendo nella miseria, nella dittatura e in una tremenda guerra alla quale solo la Resistenza è riuscita a porre fine.

Qui sotto un video di alcuni passaggi del corteo, e sotto un fotogallery:

 

Previous Livorno, la ribelle e più difficile. Il libro di Luca Falorni
Next A Portoferraio Pietro Gori fa ancora paura!

You might also like

Per non dimenticare

È morto Carlo Azeglio Ciampi, una colonna del “finanzcapitalismo”

È morto Carlo Azeglio Ciampi. Governatore di Bankitalia dal 1979 al 1993, presidente del Consiglio nel 1993-94 e presidente della Repubblica dal 1999 al 2006. Persona di spessore politico-economico? Il

Anniversari

10 agosto 1944: I quindici di piazzale Loreto

tratto da El Chico Malo È l’alba di giovedì 10 agosto 1944, quindici antifascisti detenuti nel carcere di San Vittore a Milano, vengono prelevati dalle proprie celle e caricati su

Per non dimenticare

Il 12 maggio. La piazza, la rabbia, la morte di Giorgiana

di Sergio Cararo tratto da Contropiano Il 12 maggio del 1977 difficilmente sarà solo una data su un calendario. Per una intera generazione politica ha lo stesso peso che le