Livorno, è nato il “Comitato Genitori alunni e alunne Bes”

la-vostra-voceIl giorno 05-09-2016 alle ore 21:00 si sono riuniti un gruppo di genitori ed hanno costituito il Comitato spontaneo DEI GENITORI DEGLI ALUNNI E ALUNNE BES DEL LICEO F. CECIONI DI LIVORNO.

I fondatori nonché ideatori del Comitato sono Marco Mibelli; Cristina Cerrai, Roberta D’Echabur, genitori di alunni/e DSA (dislessici), gli aderenti e sostenitori (30 circa) sono sempre genitori di ragazzi con BES (Bisogni Educativi Speciali) di vario genere, comprendenti soggetti diversamente abili.

Visto che la nostra  Costituzione assegna ai genitori e alla scuola il compito di istruire ed educare abbiamo ritenuto opportuno per la crescita e lo sviluppo degli alunni/e creare una partnership educativa tra famiglia e scuola fondata sulla condivisione dei valori e su una fattiva collaborazione, nel rispetto reciproco delle competenze.

Infatti anche nelle linee di indirizzo MIUR PARTECIPAZIONE DEI GENITORI E CORRESPONSABILITÀ̀ EDUCATIVA  è specificamente riconosciuto che il protagonismo attivo delle famiglie è ormai un dato acquisito dalle politiche scolastiche ed entrato nell’apparato concettuale della cultura delle scuole. Pertanto è stato deciso di fondare questo gruppo di lavoro con lo scopo principale di collaborare con impegno alla soluzione dei problemi di inclusione, disagio e svantaggio scolastico di tutti quei soggetti portatori di un bisogno educativo speciale, promuovendo un paritario diritto allo studio mediante l’eliminazione di ogni eventuale ostacolo che possa rappresentare una forma di discriminazione, assicurando il rispetto delle norme in materia previste dal ns. ordinamento.

La Presidente Avv. Cristina Cerrai ha già formulato ed inoltrato alla Dirigenza del Liceo Cecioni,in occasione dell’inizio dell’anno scolastico 20016/17, proposte da sottoporre al Collegio dei Docenti, Consiglio d’Istituto, al GLI, inoltre il nostro scopo è anche quello di organizzare e promuovere iniziative di formazione e di aggregazione, contribuire a sensibilizzare e informare gli adulti della scuola (genitori ed insegnanti) e all’esterno, promuovendo formazione e/o sensibilizzazione nei diversi ambiti di intervento ma soprattutto collaborare con il corpo docenti, al fine di individuare strategie di intervento unitarie per gli alunni e alunne  BES e che accomunino tutti gli adulti che sostengono un portatore/trice BES.

comitato genitoriIl Comitato e’ aperto ai genitori dei ragazzi BES e a tutte le persone che sono interessate ad eliminare ogni forma di discriminazione, e vuole essere uno spazio di confronto costruttivo sulle problematiche che i ragazzi possono incontrare, cercare soluzioni, divulgare normativa e buone pratiche, nonché rappresentare un punto di riferimento informativo per i genitori dei ragazzi già certificati o per coloro che hanno iniziato un percorso di accertamento.

Come sostenuto dai Vicepresidenti Marco Mibelli, Anna Cuomo e Roberta D’Echabur, il Comitato si propone di “allargare i propri confini scolastici” anche ad altre scuole oltre al Liceo Cecioni, essendo uno strumento di sostegno per molte realtà che altrimenti non sono supportate, per cui coloro che sono interessati il Comitato ha una pagina Facebook sulla quale è possibile seguire le attività, una e mail, dove è possibile avere un contatto è la seguente:

comitato.genitori.studentibes@gmail.com mentre il numero di Cell.3331947483 che è attivo tutti i pomeriggi esclusi sabato e
domenica.

PER UNA SCUOLA SENZA DIFFERENZE !

Ringraziando porgo cordiali saluti.La Presidente Avv. Cristina Cerrai

Previous Sfrattati accampati fuori dal Comune: "Diteci voi cosa dobbiamo fare"
Next Amianto, Ona: "A Livorno e Rosignano picco di mortalità superiore a media regionale". Domani conferenza

You might also like

La vostra voce

Cooperativa Quadrifoglio, la denuncia di Usi: “Licenziata una lavoratrice. Carico di lavoro inammissibile”

Sapevamo molto bene purtroppo che a seguito del cambio di appalto avvenuto al Cottolengo la Cooperativa entrante avrebbe modificato i rapporti e l’organizzazione del lavoro. Sapevamo molto bene che le

La vostra voce

Le forze dell’ordine intervengono a un’assemblea degli studenti a Cascina. I docenti: azione inammissibile

A seguito dell’interruzione didattica dovuta all’assemblea permanente e successiva occupazione, proclamata dagli studenti dell’IISS Pesenti, anche i docenti si sono riuniti in una propria assemblea per prendere posizione rispetto al

La vostra voce

Fal: “Repressione in divisa, vera faccia del 2 giugno”

La festa della repubblica, ormai divenuta festa delle forze armate, esibizione di retorica militarista e dell’ordine imposto, ha mostrato la sua violenza nella mattina del 2 giugno a Pisa. L’esposizione