Tuesday, Oct 21st

Last update:03:59:18 PM GMT

You are here:

Così muore un migrante in una caserma CC. Sabato corteo a Brescia: Verità e Giustizia per Saidou Gadiaga

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

saidou-gadiaga-el-hadjiRadio onda d’urto, CTV, l’Associazione Diritti per tutti, il sito senegalese di informazione xelmi.org hanno deciso, con il consenso dei familiari, di pubblicare integralmente il video contenente le immagini dell’agonia e degli ultimi minuti di vita di Saidou Gadiaga, detto El Hadji.

Questa scelta, consapevoli della drammaticità e della sofferenza che questa visione provoca, è stata fatta auspicando che, come accaduto nei casi di Federico Aldrovrandi e Stefano Cucchi, questo doloroso passaggio possa contribuire a ricostruire la verità sulla morte del nostro fratello senegalese e ad ottenere giustizia.

Sabato 12 novembre corteo a Brescia per chiedere verità e giustizia per El Hadji, oltre che per ribadire – a un anno dalla lotta sopra e sotto la gru di San Fasutino – il nostro no al razzismo istituzionale e la necessità di sbloccare quanto prima i permessi di soggiorno per tutti e tutte!

Clicca qui per vedere il video (durata: 5 minuti)

Verità e giustizia per il cittadino senegalese Sadiou Gadiaga, conosciuto come El Hadji!

Clicca qui per la ricostruzione della vicenda (ass. Diritti per Tutti)

I legali della famiglia, l’associazione e la comunità senegalese tornano a chiedere di non archiviare il caso di  Saidou Gadiaga alla luce dell’articolo a cura di Paolo Berizzi e del drammatico video pubblicato da Repubblica (clicca qui) e della presenza di un testimone che ha sentito il giovane senegalese che chiedeva aiuto, senza che ricevesse alcun soccorso immediato così come necessario.

Ill cittadino senegalese malato d’asma era morto nel dicembre 2010 nella caserma dei carabinieri “Masotti”, in piazza Tebaldo Brusato, nel centro di Brescia. Famigliari e antirazzisti da mesi denunciano le contraddizioni evidenti della ricostruzione dei Carabinieri, mentre lo stralcio del video di Repubblica riprende parte dei tragici ultimi minuti di vita di Hadji, finito dietro le sbarre non per aver commesso qualche reato ma solo perchè non aveva un pezzo di carta, il permesso di soggiorno.

Ascolta la trasmissione l’avvocato Manlio Vicini, legale della famiglia; Umberto Gobbi dell’associazione Diritti per tutti e Abdu dell’associazione senegalesi di brescia e provincia.

Il commento di Pierangelo Ferrari, parlamentare bresciano del Pd, firmatario di un interrogazione parlamentare sulla morte di El Hadji.

Ai nostri microfoni anche Patrizio Gonnella, presidente dell’associazione Antigone.

CORTEO SABATO 12 NOVEMBRE - Sabato 12 novembre manifestazione in piazza Loggia a Brescia, con concentramento alle ore 15: fra i temi della mobilitazione, oltre ai temi che da un anno mobilitazione la città, sopra e sotto la gru di San Faustino (per i permessi di soggiorno e contro il razzismo istituzionale) c’è anche la richiesta, forte e perentoria, di verità e giustizia per Saidou Gadiaga.

Clicca qui per leggere il volantino di convocazione del corteo di sabato 12 novembre a Brescia

AddThis Social Bookmark Button