Roberto Spinelli, Bandecchi e la tecnica del paraculo

Roberto Spinelli in un articolo che spiega il programma della società per il 2017-18 non riesce a fare a meno di attaccare i tifosi rivangando nel passato, arrivando addirittura alla vicenda Bandecchi. E' iniziata un'altra annata di logorio e mistificazioni

Il Tirreno di questa mattina. Roberto Spinelli attacca i tifosi

Tre screenshot (schermate). E’ in questo modo che cerchiamo di commentare le dichiarazioni di Roberto Spinelli, figlio di Aldo. La prima è quella de Il Tirreno di questa mattina. Roberto Spinelli dice che Bandecchi (neoacquirente della Ternana) non acquistò il Livorno per motivi politici perché non gradito dalla curva/tifosi. L’ennesima uscita di chi non perde giornata per mistificare la realtà e parlar male di Livorno o recriminare di qualche comportamento di tifosi, giocatori o acquirenti nel passato. Da parte nostra, vista la sua interpretazione della “fuga” della banda Bandecchi-Moggi per motivi politici, come tifosi gli presentiamo allora il conto per aver fatto risparmiare circa due milioni di euro lordi a suo padre con il veto “politico-sportivo” sull’acquisto di due bolliti come Bazzani e Rocchi. Ci basta il 10%.

Nelle schermate 2 e 3 invece le dichiarazioni di Aldo Spinelli in due articoli de Il Tirreno del 17 maggio 2014 e 20 maggio 2014 su come andò a finire quella trattativa con Bandecchi. Riportiamo solo qualche virgolettato per non infierire troppo: “Mi porti i soldi e il Livorno è suo”. “Unicusano si presenti con i soldi pattuiti il 13 maggio scorso (4 milioni). Li possono lasciare anche al sindaco o ai giornalisti”. “Se si presentano con quei soldi e garantiscono per altri 8 milioni siamo a posto”. “Mercoledì gli emissari di Bandecchi si erano presentati con 1,5 milioni invece che con i 4 pattuiti”. “Allora questo confronto all’americana con Unicusano si fa o no?”. E mentre lo dice ride di gusto dice il giornalista. Insomma, una versione diversa da quella raccontata da Roberto. Addirittura Aldo in un impeto di rabbia disse “voleva comprare il Livorno con i soldi del paracadute e dei diritti tv, cioè con i soldi nostri”. Il Livorno infatti nel maggio 2014 si stava apprestando a retrocedere mestamente e da ultimo in serie B

17 maggio 2014

Per completezza mettiamo anche il nostro vecchio articolo di natura politico-sportiva che racconta dello striscione, delle dichiarazioni POLITICHE di Bandecchi e di Moggi al centro del progetto.

Link 

Bandecchi: “Tutto passerà da Moggi”. Ma la società smentisce l’acquisto

Ognuno ha la propria verità e la propria coerenza. Ma c’è chi porta fatti e documenti e chi discorsi a vanvera.
Noi purtroppo per Roberto abbiamo un lungo archivio sulle vicende di questa città. La città dello scaricabarile e degli acchiappacitrulli. Pensate un po’, a noi ci viene anche qualche dubbio che la trattativa Salvi sia esistita davvero. Tutto in gran segreto, un giornalista e faccendiere di Genova a fare da garante e un fondo di investimento segreto (perché quotato in borsa?). Non abbiamo prove di ciò che affermiamo. Ma se dobbiamo ragionare come fa Roberto Spinelli allora va bene tutto e lo diciamo. Tanta per buttarla li come fanno lui e suo padre. Ma prima c’era solo Aldo che ogni tanto ne sparava (e qualcosa in passato per il Livorno ha fatto, una ora sono in due. Ci pare troppo.

Il Tirreno del 20 maggio 2014

Dimenticavamo. Alla fine dopo il Livorno, Bandecchi non ha preso il Grosseto ed ha ripiegato sul Fondi cambiandogli il nome. Ora ha preso la Ternana in fondo al burrone mentre stava per sparire dal calcio, con polemica del cambio nome incorporata. A leggere qualche commento pare abbia comprato il Sassuolo a Squinzi.

23 giugno 2017

Previous Nasce Kaleydoskop, la rivista che racconta la Turchia lontana dai riflettori
Next Banche venete, un primo crack che costerà carissimo all'Italia

You might also like

Nazionali

Il reddito di inclusione approvato al Senato e il mito del sostegno attivo

Il Senato della Repubblica, quello che Renzi voleva abolire, ha approvato una legge delega sul reddito di inclusione detta anche di “lotta alla povertà”. Il provvedimento è sia legato a

Locali

Spinelli, Salvi e la riforma della mutalità in B e in C

La settimana che comincia dal 19 giugno dovrebbe essere importante per arrivare a una parola definitiva sulla vicenda Salvi-Spinelli sull’eventuale passaggio di proprietà del Livorno. Dalla varie versioni che sono

Nazionali

Unicredit e così sia

A chi segue l’informazione finanzaria non sarà sfuggito il parere positivo di diversi analisti sul Guardian, prima di natale, rispetto alla ricapitalizzazione di Unicredit. A parte i consueti giochi sull’effetto