Rsu Fiom Piaggio contro la disponibilità dei sindacati ai contratti di solidarietà

la-vostra-voceCome RSU FIOM, non condividiamo per niente la disponibilità espressa in Comune e sulla stampa dai Segretari Provinciali di FIOM, FIM e UILM alla firma anche quest’anno di Contratti di Solidarietà alla Piaggio.

Come è stato ampiamente discusso in fabbrica fin da prima dell’estate, e come è confermato dalla reiterata insistenza della Piaggio, la richiesta di applicazione della Solidarietà risponde a precisi interessi dell’azienda, che in questo modo risparmia sui contributi e introduce a suo arbitrio flessibilità negli orari, discriminazioni sulla presenza in fabbrica e aumento dei ritmi di lavoro.

Nelle assemblee di Luglio, i lavoratori hanno espresso una posizione chiara e formale sulla Solidarietà. A larghissima maggioranza, hanno deciso che la trattativa con la Piaggio sulla Solidarietà può iniziare solo in cambio di un limite all’uso delle produzioni importate importati, il pagamento del premio di produzione non corrisposto da quattro anni e la stabilizzazione dei part-time verticali.

Ignorando il voto dei lavoratori, RSU e organizzazioni sindacali, si porrebbero ancora una volta in una logica di subalternità alle
richieste dell’azienda, toglierebbero di mezzo un’occasione per far valere le rivendicazioni dei lavoratori e avallerebbero un’operazione di finanziamento della Piaggio da parte dell’INPS, cioè con i soldi dei lavoratori, impropria e ingiustificata.

Al contrario, si tratterebbe finalmente di contrastare i piani della Piaggio, che da vent’anni, grazie ad accordi sindacali compiacenti e l’uso dei soldi dell’INPS, stagionalizza la produzione, incrementa le lavorazioni fatte all’estero, aumenta i ritmi di lavoro, riduce l’occupazione, allo scopo di diminuire al massimo i costi e far salire i guadagni degli azionisti

Noi, come RSU FIOM, continueremo a batterci con I lavoratori per far valere il loro diritto a decidere e a trattare su Solidarietà e condizioni lavorative secondo i propri interessi.

RSU Fiom Piaggio

28 ottobre 2016

Previous Spil, arriva la Corte dei Conti. Con parecchi anni di ritardo
Next Cinema in Corea novembre 2016: "L’«altro» spazio della nave"

You might also like

La vostra voce

Atto vandalico contro il circolo Prc di Colline a Livorno

Rifondazione Comunista è stata vittima di un nuovo atto vandalico. Ignoti hanno staccato e portato via, dalla sezione Colline-Stazione-Coteto in via di Salviano 53, la targa all’esterno del portone d’ingresso.

La vostra voce

Coordinamento Colline: “Il Comune ci ha impedito di fare l’iniziativa di quartiere al Parco Masini”

Con grande rammarico comunichiamo che l’iniziativa di questo pomeriggio con l’unità cinofila dei Vigili del Fuoco di Livorno al Parco G.Masini in viale del Risorgimento ci è stata fatta annullare.

La vostra voce

Lettera del Comitato per la Sanità pubblica di Cecina al sindaco

L’assemblea riunita in data 21 ottobre 2016 a cura del Comitato per la Sanità pubblica di Cecina, sulla base dello studio epidemiologico presentato dal dottor Claudio Marabotti e realizzato con