Solidarietà dei Cobas ai lavoratori del Teatro Goldoni

La sera di giovedì 1 marzo  i lavoratori e le lavoratrici del Teatro Goldoni di Livorno hanno scioperato contro la presenza del candidato della Lega Lorenzo Gasperini, tristemente noto per le sue dichiarazioni omofobe e xenofobe. Di fronte a una presa di posizione così netta da parte di chi al Goldoni lavora quotidianamente e di fronte alla legittima decisione dei dipendenti di astenersi dal lavoro per protesta, è vergognoso che il comizio si sia tenuto ugualmente.
Come Cobas di Livorno esprimiamo piena solidarietà ai lavoratori del Teatro.
A poco è servito lo squallido sbeffeggiamento degli scioperanti, di cui il candidato della Lega ha fatto miserevole sfoggio all’ingresso. Il messaggio, coraggioso, dei lavoratori del Goldoni è passato ugualmente in tutta Italia.
Cobas Livorno
Previous Dopo il “The Family” di Umberto Bossi ecco il tribalismo di Salvini
Next APPELLO. "A fianco dei lavoratori e delle lavoratrici del Goldoni. Non lasciamoli soli"

You might also like

La vostra voce

Ecomondo organizza il “Giorno del dono: il rinnovo”, a gennaio, febbraio e marzo

Dopo il successo dei primi due appuntamenti, l’associazione Eco-Mondo ripropone un altro Giorno del Dono, questa volta  alla Terrazza Mascagni. Per questo gennaio il tema dell’evento sarà “il rinnovo” ,

La vostra voce

Coordinamento Colline: “Il Comune ci ha impedito di fare l’iniziativa di quartiere al Parco Masini”

Con grande rammarico comunichiamo che l’iniziativa di questo pomeriggio con l’unità cinofila dei Vigili del Fuoco di Livorno al Parco G.Masini in viale del Risorgimento ci è stata fatta annullare.

La vostra voce

BL: “Grillini al potere, da Roma a Livorno le cronache di un movimento con gravi deficit di democrazia”

Il caso Raggi a Roma non è un incidente di percorso ma la rivelazione “spettacolare” dei gravi limiti strutturali dei 5 Stelle: il successo e il consenso elettorale da loro