È uscito Senza Soste n. 119

Da oggi in edicola Senza Soste numero 119. Ecco la locandina, l’indice del giornale e i punti di distribuzione.

locandina-119Pagina 1
– Scuola. Dopo le tante (troppe) bocciature nel concorso, la scuola riparte a regime ridotto. Per gli otto milioni di studenti, classi accorpate, mancanza di personale e orari ridotti. Il ministero emana una “riforma” a ogni cambio di governo, producendo provvedimenti spesso in contrasto tra loro, ma in ogni caso sempre accomunati dalla logica del risparmio.
– Editoriale. La fine del mondo come l’avete già conosciuta.

Pagina 2 (Internazionale)
– Arabia Saudita: la grande sconosciuta. Viaggio in un paese chiave nello scacchiere globale (prima puntata).

– Il dolore come business. La santificazione di Madre Teresa di Calcutta

Pagina 3 (Interni)

– Il buco olimpico. Da Boston a Roma, da Barcellona a Pechino: rinunce, fallimenti e benefici delle olimpiadi.

Pagina 4 (Livorno)
– I guai giudiziari di Guerrato e Co.ve.co. Quelli che… vincono le gare (2ª puntata).
– La bolletta della discordia. L’aumento sarà inferiore dopo tante polemiche, e il Forum toscano attacca il Pd.

Pagina 5 (Livorno)

– Il mistero dei bacini. Ad un anno dalla morte dell’elettricista nel bacino di carenaggio, il bando è sempre avvolto nel oscurità.

Pagina 6 (Per non dimenticare)
– Ottobre 1956. 60 anni fa la rivoluzione ungherese contro l’Urss.
– Ottobre 1931. 85 anni fa il processo e la condanna di Al Capone.

Pagina 7 (Stile libero)
– “La prima volta”, di Filippo Andreani. Al terzo album, il cantautore comasco ritrova se stesso e tutte le sue passioni.
– La fine dei vent’anni. Dopo due dischi con i Criminal Jokers esordio solista di spessore per Francesco Motta.

Pagina 8 (Sport)

– L’altro Barça. In Ecuador, a Guayaquil, esiste un altro Barcellona ed è la squadra più popolare e vincente del paese. La scelta del nome è un omaggio al club catalano. Ma i rapporti tra le due società sembrano essersi irrimediabilmente incrinati

Dove trovare Senza Soste:

edicola p.zza Damiano Chiesa – edicola Cisternone – edicola via Verdi – edicola· piazza Municipio – edicola Baracchina Bianca – edicola Piazza Attias (angolo via Goldoni) – edicola Piazza Grande (lato via Pieroni) – edicola Piazza Grande (lato farmacia comunale) – edicola viale Carducci (angolo Risorgimento) – edicola/tabaccaio corso Mazzini (angolo via san Carlo) – edicola via Provinciale Pisana (S. Matteo) – Edicola via delle Sorgenti (angolo Donnini) – edicola viale Antignano (Scalinata) – edicola via Olanda (angolo via Francia) – Caffè Paradiso (via Maggi) – Bar Dolce Nera (via della Madonna angolo via Avvalorati) – tabaccheria via Bosi (piazza XX Settembre) – tabaccheria Corso Amedeo (angolo via Magenta) – Tabaccheria via Verdi – Videodrome (via Magenta) – Pizzeria Amaranto (via Lepanto) – Bar Il Progresso (via P.Pisana) – Bar B52 (Stagno) – Ex Aurora (viale Ippolito Nievo) – Cral Eni (viale Ippolito Nievo) – TeatrOfficina Refugio (Scali del Refugio 7) – Cp 1921 (via dei Mulini) – Ex Caserma Del Fante (via Adriana) – Emeroteca (via del Toro) – trattoria La Sgranata (via di Salviano) – campi calcetto Corea – Fondazione Don Nesi Corea – Ecomondo (via dell’Angiolo) – Centro Artistico il Grattacielo (via del Platano) – Nuovo Teatro delle Commedie (via Terreni) – La Svolta (viale Caprera) – Curva Nord Stadio (in occasione delle partite interne del Livorno)

Per ricevere il giornale direttamente a casa ogni mese, consultare l’apposita sezione “Associati” sul nostro sito.

Previous Nuovo Teatro delle Commedie: sempre, molto di più
Next Centinaia di medici dicono no all’inceneritore di Firenze

You might also like

Visioni Suoni Letture

Genealogia della governance

“La Genealogia della Governance” è un libro sull’ordoliberalismo, questione attuale mai affrontata di fronte al grande pubblico. Mentre i media nel ventennio hanno celebrato con entusiasmo la fine delle ideologie

Visioni

Sabato 18 febbraio: “Amedspor”, una storia di calcio nel Kurdistan che resiste

Un’iniziativa a cura della redazione di Senza Soste con la collaborazione del Coordinamento Toscano per il Kurdistan Ore 18:30 proiezione del documentario Ore 21:00 Cena sociale curda (Cous cous, pizza

Visioni Suoni Letture

La fine dei vent’anni

Partiti da lontano/ e di colpo arrivare ad essere contenti/ma il colpo era forte / e le note non erano giuste Comincia così – e con le note giuste di