Viareggio: la locandina della vergogna per un video privato diffuso in chat

Questa è la locandina della Nazione di qualche giorno fa a Viareggio, proprio nella settimana in cui tutti trattano l’argomento delle squallide vicende Hollywoodiane e dei loro schifosi protagonisti. Ma per schifarsi non importa andare così lontani, perché anche vicino a noi ci sono situazioni che vengono trattate in un certo modo come potete vedere in questa foto. Una morbosità malata che rovina la vita delle persone in cambio di qualche copia di giornale in più venduta a qualche altro curioso malato. Su vicende che hanno rilevanza pubblica pari a zero. Ma quando i fatti avvengono vicino a noi tutti stanno zitti. Per noi massimo schifo verso la Nazione. Probabilmente nell’ambiente giornalistico toscano è vista come una cosa normale. Gli stessi che poi fanno le puntate speciali e piangono sulla morte di Tiziana Cantone.

redazione 20 ottobre 2017

Previous MD: "Dissalatore Solvay, il PD dice no"
Next Lipu: "Consumo del suolo, solo una vana promessa"

You might also like

Editoriali

Il reddito di inclusione approvato al Senato e il mito del sostegno attivo

Il Senato della Repubblica, quello che Renzi voleva abolire, ha approvato una legge delega sul reddito di inclusione detta anche di “lotta alla povertà”. Il provvedimento è sia legato a

Internazionali

Lavoro di cittadinanza, non scherziamo

A fine dicembre, poco dopo la vittoria di Trump il New York Times, testata che non può essere certo definita tecnofoba, pubblicò un articolo dal titolo eloquente: “più della Cina

Editoriali

Enrico Rossi, la strana storia dell’accordo con la Autorità Portuale di Civitavecchia ed i poteri su Livorno

Vigilare sugli appalti. Qualche giorno fa, nel corso di una cerimonia ufficiale dedicata alla presentazione del protocollo di legalità per gli appalti, stipulato tra prefettura amministrazione comunale per evitare infiltrazioni